IL TERROIR

Il Riesling è un vitigno aromatico, caratterizzato da una buona acidità e da un importante grado zuccherino: caratteristiche ottime per l’appassimento. Inoltre, il Riesling ha la buccia sottile e questo lo rende facilmente aggredibile dalla botrytis cinerea, il fungo che produce la muffa che si nutre degli zuccheri dell’acino.

Per nostra fortuna, da quasi un quarto di secolo, i fratelli Pelz hanno deciso di non conferire più le uve raccolte nei loro 9 ettari, ma di diventare produttori di vino. Hanno compreso che la Val di Cembra ha ottime condizioni pedoclimatiche. In più, il loro ulteriore vantaggio è quello di avere le vigne sparse a macchia di leopardo. Questo consente di sfruttare al meglio le caratteristiche naturali dei luoghi.

Le cultivar alla base dei loro vini sono Muller Thurgau, Kerner, Chardonnay, Schiava, Lagrein, Pinot nero e, naturalmente, il Riesling, utilizzato anche per Diecivendemmie, una vera chicca.

LA DEGUSTAZIONE

Questo vino è il frutto dell’assemblaggio di dieci vendemmie tardive di Riesling, attaccato dalla muffa nobile. L’affinamento avviene in piccole botti di rovere.

I profumi sono eleganti di idrocarburi, albicocca disidratata, the, noce. In bocca il residuo zuccherino non è sfacciato ed il succo avvolge morbido il cavo orale. Mantiene costante una freschezza che gli consente di essere pimpante e verticale in modo da non rendere affatto stucchevole il primo bicchiere, che si fa ricordare con una retrolfattiva profonda, minerale e persistente.