Del terroir dei vini di LYRARAKIS ho parlato in un precedente post al quale vi rimando…degustiamolo!

Al naso sembra di annusare un Puilly Fume’: polvere da sparo inequivocabile e persistente, tanto è minerale! Poi ecco che si fa spazio la frutta, una pesca gialla e frutta tropicale, la macchia mediterranea…si fanno spazio in mezzo a questa significativa mineralita’.

in bocca è molto morbido e questa rotondità è piacevole perché spezza la grande verticalità data dalla viva freschezza e dalla sapidità, tanto accentuata che pare di bere il mare! In retrolfattiva ancora il salmastro, la mineralita’ sempre preponderante, ma non si fa intimidire una dolcezza, quasi di giaggiolo.